Clicca per votare agriturismievacanze.it



DOVE SI SVOLGE



AGRITURISMI IN ZONA
Agriturismo Nicolini
a circa 9 km
Agriturismo
a circa 14 km

Hai un agriturismo vicino a questo evento e non sei presente?
Pubblicizza il tuo agriturismo




SAGRE CONSULTATE
Il Genio di Dalì in...
Lombardia: Gavirate (VA)

Il Genio di Dalì in mostra a Gavirate

Lombardia: Gavirate (VA)
Settembre 22 2017
Agosto 31 2018

QUESTO EVENTO E' ATTUALMENTE IN CORSO
Non perderlo, hai ancora 67 giorni per partecipare!

A Gavirate, piccolo comune in provincia di Varese, la grande letteratura incontra il tocco virtuoso di uno degli artisti più affascinanti del Ventesimo secolo, dando vita a universi mistici, onirici, meravigliosi. Dal 22 settembre 2017 al 31 agosto 2018 l’Historian Gallery di Gavirate ospita la mostra “Il Genio di Dalì”, un viaggio tra i pilastri della nostra cultura.

In mostra a Gavirate infatti saranno riunite, per la prima volta, ben 205 tra litografie e xilografie originali dell’artista surrealista Salvador Dalì, che illustrano due delle opere più importanti di sempre: la Sacra Bibbia e la Divina Commedia.

Dalì e la Sacra Bibbia
L’artista spagnolo Salvador Dalì è noto per essere stato uno dei massimi esponenti del Surrealismo, la corrente artistica nata ufficialmente in Francia nel 1924 e che esaltava il ruolo dell’inconscio e del subconscio nell’ambito del processo creativo perché, solo se privato della razionalità, l’uomo era davvero libero di dare sfogo ai propri impulsi più profondi. Oltre che avere realizzato opere divenute icone del movimento come La persistenza della memoria (1931) o Sogno causato dal volo di un’ape intorno a una melagrana un attimo prima del risveglio (1944), Dalì è famoso anche per il suo contributo ad altre arti come il cinema, il design e, appunto, la letteratura.

Negli anni Sessanta infatti collaborò con la Rizzoli per creare una preziosa edizione della Biblia Sacra Vulgatae Editionis, in cinque volumi e adornata da 105 litografie da lui firmate. L’opera, considerata uno dei più pregevoli prodotti dell’editoria italiana, fu realizzata con una particolare carta vergata, in tiratura limitata e con rilegature di pregio. Oggi, come si può immaginare, è uno dei pezzi più ambiti dai collezionisti di tutto il mondo. Anche perché risulta difficile trovare una delle opere dell’epoca ancora integre, poiché dopo la sua diffusione diverse tavole vennero sottratte dai volumi per essere vendute singolarmente.

Punto di forza infatti della mostra dell’Historian Gallery di Gavirate è la possibilità di poter vedere la raccolta completa di litografie realizzate dal maestro del surrealismo per illustrare la sacra Bibbia. Oltre cento tavole da cui emerge la maestria di Dalì nel viaggiare sulla sottile linea che separa il sacro dal profano, l’immaginazione spinta al limite del sacrilego, fino a creare una tensione evidente agli occhi dello spettatore, che viene catturato in un viaggio lungo millenni, alle soglie della nostra civiltà.

Dalì a la Divina Commedia
Oltre che con la Sacra Bibbia, Salvador Dalì si confrontò anche con la Divina Commedia, testo considerato uno dei pilastri della cultura occidentale e vanto per noi italiani. Del resto lo stesso Dalì non nascose mai la sua ammirazione per la cultura e l’arte italiana, in particolare per artisti del Rinascimento come Michelangelo, Raffaello e Piero della Francesca.

Per questo quando negli anni Cinquanta fu chiamato ad illustrare l'opera di Dante Alighieri, l’artista spagnolo prese l’incarico a cuore, tanto che impiegò ben nove anni per realizzare circa cento acquerelli che successivamente vennero trasposti in xilografia del Maestro Stampatore Raymond Jacquet. L’opera venne pubblicata nel 1964 da Salani Arte e Scienze in occasione del settecentesimo anniversario della nascita di Dante, composta da 6 volumi, due per ogni cantica.

Le sue tavole dapprima destarono scalpore per l’audacia delle illustrazioni che attingevano a piene mani dall’inconscio dell’artista, evocando metafore che, secondo alcuni osservatori, sfociavano nell’ambito della sessualità. Il risultato finale è quello di un’opera sontuosa in cui il crudo e spietato immaginario dantesco si fonde con quello onirico dell’artista, conducendo lo spettatore in un viaggio ai confini dell’inconscio.

La mostra “Il Genio di Dalì”a Gavirate ha il pregio di riunire queste due meravigliose opere per mettere a disposizione dello spettatore una visione di insieme che evidenzia il rapporto tra Salvador Dalì e il tema del sacro, visto attraverso la lente dissacrante del maestro del surrealismo.

Informazioni utili: date, orari, prezzo dei biglietti della mostra
Mostra: “Il Genio di Dalì”
Dove: Historian Gallery di Gavirate (VA), Via Tinella 3
Date: dal 22 settembre 2017 al 31 agosto 2018
Orari: lunedì chiuso; martedì, mercoledì e giovedì 14.00-18.30; venerdì e sabato 9.00-18.30 e 20.00-22.00; domenica 9.00-18.30
Biglietti: € 12 intero, € 10 ridotto - Acquista online il biglietto
Maggiori informazioni: sito ufficiale


COMMENTI E SUGGERIMENTI:


SaporieSagre è prodotto dalla Enetwork srl - tutti i diritti sono riservati - copyright © 2012 - p.iva 03370150546 - capitale sociale 10.000€ i.v. - Condizioni di utilizzo